ancora su Genchi….

… sperando di essere utile ad una migliore conoscenza di questa persona…

Annunci

E bravo Borghezio…

… fascista senza vergogna… questo video lo dedico agli amici della Lega…  siete per caso tutti così? No vero? E allora cosa aspettate a buttare fuori questo infiltrato?

Gioacchino Genchi sospeso…

…dalla Polizia… la prima reazione è di assoluta incredulità…

l’attualità, la politica, la società sono argomenti di cui mi interesso da quando avevo i calzoni corti… a casa mia il tg era quasi religione, così come le trasmissioni di approfondimento delle informazioni… ed il nome di Genchi lo sentii per la prima volta riguardo alle indagini sulle stragi di mafia del ’92… veniva citato come uomo chiave nell’aiutare i magistrati a ricostruire gli scenari tattico-operativi dei mafiosi, fornendo una consulenza specializzata nell’estrazione di informazioni dai tabulati telefonici… negli anni a seguire ho sentito parlare spesso di lui, e sempre come una persona molto capace, competente, e soprattutto di indubbia terzietà. Potremmo riassumere il tutto in due parole: persona perbene.

Stasera apprendo della sua sospensione dalla polizia. E veramente non capisco. Credevo che almeno la polizia, l’istituzione Polizia di Stato (Stato, composto da tutti noi cittadini per chi se lo fosse dimenticato), che conosce bene il poliziotto Genchi, che conosce bene il curriculum di questo consulente di grande fama e reputazione, non lo “isolasse” ulteriormente… e che non vengano a raccontare che ci sono delle ragioni di opportunità in quanto la persona è indagata, perché altrimenti avrebbero dovuto sospendere anche tutti i poliziotti coinvolti negli scontri al G8 di Genova, che invece, a quanto risulta, in attesa del processo erano stati tutti promossi…

Ma quali fili avrà mai toccato Genchi, da meritare tutte queste accuse, queste infamità rovesciate addosso ad un uomo che in tantissimi dicevano essere un grande consulente, addirittura il migliore nel suo settore…

Beh, la scusa per iniziare la bagarre è stata quella della sua partecipazione in qualità di consulente di De Magistris all’inchiesta Why Not… ma non sarei proprio certo che il motivo sia quello… alcuni personaggi ed istituzioni di questa storia sono gli stessi della brutta storia delle stragi del ’92, della trattativa (poco presunta e molto probabile) tra Stato e mafia, dell’omicidio di Borsellino e della sparizione della sua agenda rossa… negli ultimi tempi abbiamo visto la richiesta di grazia per Contrada pochi giorni dopo la sua condanna definitiva per mafia… abbiamo visto un carabiniere, principale sospettato di aver sottratto l’agenda di Paolo Borsellino pochi istanti dopo l’esplosione della bomba, andare prosciolto (in maniera a mio parere poco chiara)….

Sembra quasi ci sia in corso il regolamento di conti finale, l’eliminazione degli ultimi personaggi scomodi che sanno qualcosa di più di quello che sappiamo noi sulle stragi del ’92/’93, stragi sulle quali si fonda la cosiddetta “seconda repubblica”… il silenzio, la reticenza di Contrada la ricompensiamo con la grazia, il lavoro sporco della sottrazione dell’agenda pericolosa coperto con una assoluzione…. e Genchi? Come lo mettiamo a tacere? Quello è onesto, mannaggia…. allora lo delegittimiamo, lo denigriamo e calunniamo oltre ogni limite, in modo da bruciare completamente la sua credibilità…. così, se anche avesse ancora voglia di occuparsi di quelle faccende lì, nessuno gli crederebbe più…

Queste sono solo mie supposizioni, congetture di nessun valore… ma è bene, ogni tanto, provare a guardare le cose da altri punti di vista….

Diario del saccheggio…

…è un documentario che spiega bene cosa è successo in Argentina e perché una nazione sia stata messa in ginocchio da politiche sbagliate che l’hanno portata alla bancarotta ed al sequestro di tutti i conti corrente dei cittadini di quella nazione… agghiaccianti le analogie con l’Italia… da non perdere…

…processo all’acqua…

Free Blogger

immagine-bw-pstrzd-free-blogger-600px2

Anche questo blog aderisce all’iniziativa Free Blogger lanciata in rete e rimbalzata su tutti i grandi blog mondiali

Ahi ahi ahi, signora Carlucci…

La conoscete tutti no? Ma forse non sapete cosa si è inventata questa “luminare” della scienza… è infatti sua l’ennesima proposta di regolamentazione della rete… sua? Si si, sembrerebbe proprio di si…. ma cosa diavolo ne capisce una soubrette-showgirl-televenditrice-nonché-pirata-della-strada-e-massima-esperta-di-fisica-delle-particelle-di-roma???? Ed infatti, proprio perché non ci capisce un tubo, si è fatta dare un aiutino da un certo signor Davide Rossi…. e chi sarà mai questo signore dal nome parecchio anonimo ?!?  Vediamo un po’…. Il sig. Rossi è attualmente presidente di Univideo , asoociazione affiliata a Confindustria che rappresenta il settore dell’ home entertainment (i dvd che comprate o noleggiate, per intenderci). Si è distinto perché persona capace e di belle speranze, ma non risulta da nessuna parte un suo impegno nella lotta alla pedofilia (se l’interessato volesse rettificare e fornirci qualcosa in merito siamo pronti a pubblicare). Cosa centra la lotta alla pedofilia??? È esattamente quello che si chiedono in molti… è stata proprio la Carlucci a dire (e a quanto pare lo sostiene ancora) che questa proposta di legge punta proprio a ridurre questo crimine particolarmente odioso… ma sfogliando le tre paginette non si trova traccia della parola pedofilia… troviamo invece parole quali “diritto d’autore”, “SIAE” e “diffamazione”…. che l’ “onorevole” Carlucci si sia confusa e abbia scambiato “diritto d’autore” con “pedofilia” ?…. Non è che magari, presa da mille impegni, ha fatto un po’ di casino fra le (sicuramente tante) proposte di legge che le arrivano da elettori e simpatizzanti ? Se siete curiosi, leggete la sua risposta in merito….

Non ho voglia di entrare nel merito della proposta (la signora Carlucci, così come tutti i suoi illustri predecessori, dimostra una ignoranza in materia di rete seconda solo a quella del suo collega D’Alia), ma mi disgusta sapere che si utilizza un problema quale la pedofilia come scusa per cercare di zittire la rete…

Sono terrorizzati, non sanno come reagire, e si dimenano inventando le cose più assurde per cercare di fermare l’unico luogo dove è ancora possibile esprimere liberamente le proprie idee ed opinioni… ma non ci riusciranno… MAI

Pensieri aggiunti: la rete, per il modo in cui è fisicamente strutturata, non permette alle leggi nazionali di essere efficaci… si può essere o meno d’accordo, ma è un dato di fatto… così come è un dato di fatto che chiunque, da casa propria, con un computer aggiuntivo che funge da server proxy, può navigare in maniera quasi totalmente anonima (rintracciarlo potrebbe essere lungo e faticoso), usando software ormai alla portata di chiunque, per postare contenuti di qualsiasi natura… io sarei il primo ad appoggiare una legge che intendesse veramente affrontare la questione pedofilia, ma mi fà molto incazzare il fatto che si usi a sproposito un argomento così sensibile per la nostra società… perché invece non si rinforza il settore investigativo della polizia postale e non si danno più aiuti alle associazioni come quella di Don Fortunato Di Noto?