Senza Stato, né legge….

Come sempre di un’ efficacia disarmante… 🙂

Annunci

Colpetto di Stato?…noooo… non scherziamo…

in alcuni casi gli spunti per scrivere i post pubblicati su questo blog mi sono arrivati leggendo Beppe Grillo… e questo è uno di quei casi…

Il 13 marzo 2006 sono stati modificati vari articoli del Codice Penale riguardanti gli attentati allo Stato. La più interessante è quella dell’articolo 283 del Codice Penale. Così recitava:
Chiunque commette un fatto diretto a mutare la costituzione dello Stato, o la forma del Governo, con mezzi non consentiti dall’ordinamento costituzionale dello Stato, è punito con la reclusione non inferiore a dodici anni.” E’ stato modificato in: “Chiunque, con atti violenti, commette un fatto diretto e idoneo a mutare la Costituzione dello Stato o la forma di governo, è punito con la reclusione non inferiore a cinque anni.
Con atti violenti. Non, magari, falsificando i risultati elettorali o corrompendo senatori attraverso le loro mogli e amanti varie, solo con atti violenti….

E come mai il 13 Marzo del 2006, a ridosso di un importanrte appuntamento elettorale che vede il Cainano a picco nei sondaggi, travolto dai suoi stessi insuccessi, si sente il bisogno di modificare la legge sul colpo di stato ?

Guardacaso l’andamento dello scrutinio delle elezioni del 9 e 10 Aprile del 2006 è stato il più anomalo, almeno dal punto di vista statistico, mai visto in Italia (vedere a riguardo i due film realizzati da Enrico Deaglio e Rubens Oliva)…

Ecco perché, quando saltarono fuori le intercettazioni Berlusconi-Saccà, nessuno parlò di “colpo di stato”, anche se effettivamente, secondo l’articolo 283 (fino al 13/03/06) quelle parole dette al telefono potevano configurare come prove gravissime di un tentato colpo di stato….

Aiutatemi voi a mettere le tessere “mancanti” del puzzle….

Si ricomincia…

Dopo il meritato riposo estivo, ed i primi quindici giorni di lavoro del “nuovo” anno lavorativo, ritorno anche a scrivere su questo blog… intanto voglio ringraziare gli amici che già da qualche giorno sollecitano una ripartenza che, devo confessare, è stata un po’ sofferta… per svariati motivi… da quando sono rientrato a Milano mi sono sentito bombardato dalle notizie… Alitalia, certo, ma anche l’ occultamento dei rifiuti a Napoli, la guerra in Georgia, e tantissime altre… aggressioni razziste (basta nasconderlo a noi stessi, siamo diventati – o forse lo siamo sempre stati – razzisti), e aggressioni alla Costituzione… crollo del sistema finanziario americano (questione di giorni) e abolizione del reato di colpo di stato (avete capito bene) se condotto senza atti violenti… ce n’è abbastanza per sentirsi sopraffatti… mi piacerebbe scrivere un post per ognuno degli argomenti suddetti… e forse lo farò… ma serve del tempo… per farsi una opinione intellettualmente onesta è necessario cercare di approfondire al meglio anche se già si conosce l’argomento… ed io non riesco a scrivere un post senza avere approfondito…

e qui vengo all’altra faccia di questa sofferenza… il tempo… a Settembre ho cominciato un nuovo lavoro a tempo pieno con delle mansioni che mi succhiano via gran parte della giornata ( e a volte anche della nottata ) e quindi il tempo a disposizione per scrivere si è ridotto…

vi chiedo dunque un po’ di pazienza se la frequenza dei post sarà più rada e, se ne avete voglia, di partecipare alla scrittura di questo blog…

nel frattempo beccatevi questi video di Byoblu, pubblicati prima delle vacanze, ma che vanno benissimo anche per celebrare la fine delle stesse…

PRIMA PARTE

SECONDA PARTE